TOP
Image Alt

Happyvoyage

BERGEN

Anche se risulta essere, come grandezza, la seconda città della Norvegia, analizzandola bene noteremo che non ha nulla in paragone alla capitale Oslo, una città grigia e internazionale . Qui parliamo di una città immersa nella natura, amalgamata ad una varietà di colori e usanze nordiche. Visitando Bergen, ricordatevi che è definita la “porta sui fiordi norvegesi”!
Cosa vedere a Bergen?
Quali sono i 10 posti più interessanti della città?
Vediamo insieme le principali attrazioni di BERGEN. Per ognuno, troverai una breve descrizione e approfondimento della parola chiave. L’ordine che vi indicheremo, corrisponde al miglior percorso che abbiamo sperimentato personalmente (Alla fine della descrizione vi indicheremo la parola chiave con il corrispettivo indirizzo, li potete far leggere ad un tassista per arrivare velocemente alla destinazione scelta!). Buona lettura !! ..


© Sveter – Wikipedia

-1°- Fortezza Bergenhus – Vi trovate proprio all’inizio del porto di Bergen, e mentre ammiriamo la caratteristica Bryggen (vedi punto 4), ci avviciniamo alla monumentale fortezza Bergenhus! Possiamo notare un vero simbolo  della storia cittadina e forse nazionale. La fortezza venne distrutta e ricostruita svariate volte (rispettandone la struttura originaria), anche se gli scavi hanno dimostrato che le sue fondamenta risalgano addirittura a prima del 1100. Oggi la fortezza è circondata da un parco davvero ben tenuto, risalente all’inizio del XIX secolo e dal quale si gode di un’ottima vista sulla città.

  • Bergenhus Fortress – 5003 Bergen

 


-2°- La Torre di Rosenkrantz – Rappresenta una delle attrattive più  importanti della città, in quanto emblema della sua testimonianza passata. Nel 1560 Erik Rosenkrantz, per volere del re Frederik II, fece costruire questa torre che aveva funzioni sia di difesa che di alloggio. Furono chiamati dalla Scozia muratori e scultori, che incorporarono due vecchie costruzioni e le trasformarono in questa torre di cinque piani, ecco perchè somiglia molto alle torri fortificate scozzesi di quell’ epoca.  Al secondo piano possiamo trovare sia un’elegante sala per ricevimenti, anche se in origine corrispondeva alla camera del re, che la cappella del re Magnus Lagabøte (detto il Legislatore). Vi consigliamo di arrivare fino alla cima della torre, lì troverete cannoni d’epoca, ma se vi affacciate dai merli godrete di una vista panoramica sulla città insuperabile. I decori che osserviamo nella sua facciata, fanno della torre il più importante monumento rinascimentale nazionale.

  • Rosenkrantztårnet – Bergenhus 4, 5003 Bergen

© Bjørn Christian Tørrissen – Wikipedia

-3°- La Sala di Håkon – Costruita ben 750 anni fà dal re Håkon Håkonsson che ne volle fare la sua residenza reale e sala per banchetti. Nel 1261, nell’occasione in cui suo figlio Magnus Håkonsson Lagabøte si sposò con la principessa danese Ingeborg, il re invitò in questa sala 2.000 ospiti. Occorre tenere a mente che in quel periodo Bergen era la città più grande e importante di tutta la Norvegia e questa importanza cittadina, portò la Håkon’s Hall ad essere il posto in cui tenere i più importanti eventi nazionali, Basti pensare che l’elaborazione della prima serie di leggi della Norvegia avvenne proprio qui. Oggi, essendo ancora un monumento culturale nazionale, la Sala di Håkon viene utilizzata sia per le cene reali che per altre occasioni ufficiali.

  • Haakonshallen – Bergenhus 10, 5003 Bergen

-4°- Porto di Bryggen – Il porticciolo di Bryggen, situato nella baia di Vågen, è stato dichiarato giustamente “Patrimonio dell’Umanità UNESCO”. Il porto è facilmente identificabile soprattutto grazie alle sue coloratissime case di legno che lo trasformano in una location veramente suggestiva. Qui vi troviamo anche il mercato del pesce, luogo caratteristico dove è possibile comprare del freschissimo salmone norvegese oppure potete assaggiare dei tipici “stuzzichini” ittici locali. Punto fondamentale per tutti i tour cittadini, visitarlo vi permetterà di scoprire la location cittadina migliore e conoscere immediatamente la storia cittadina.

  • Bryggen 5003 Bergen

-5°- Monte Fløyen – Il più visitato dei sette monti che circondano la città, è  alto 320m. Risulta essere il punto prediletto dagli amanti della natura e dei panorami indimenticabili da “vivere” ed fotografare dall’alto. Si può decidere di arrivare al monte Fløyen, risalendo a piedi (circa un’oretta dal centro), o fare appello al servizio taxi, oppure scoprire un’attrazione efficace e divertente usando il Fløibanen! La funivia parte da Vetrlidsallmenningen (un centinaio di metri dal Fisketorget, il famoso mercato del pesce) e risalendo vi farà vivere 10 minuti di puro divertimento fino ad arrivare al celeberrimo monte Fløyen, dove potrai deliziare i tuoi sensi immergendoti nella selvaggia natura norvegese.

  • Fløibanen – Vetrlidsallmenningen 23A, 5003 Bergen

© Diego Delso – Wikipedia

-6°- Cattedrale di Bergen – Costruita nella seconda metà del 1100, nacque come Chiesa cattolica di Sant’Olaf durante il regno di Haakon IV. Questa cattedrale è stata ricostruita dopo due incendi avvenuti rispettivamente nel 1623 e nel 1640 che portarono alla demolizione del campanile e alla costruzione di una massiccia torre centrale. Gli interni di questo edificio religioso sono stati invece realizzati in stile Rococò dall’architetto Christian Christie nel 1880. Se costeggiate il muro esterno, ricordate che nel 1665, durante una battaglia tra la flotta inglese e quella olandese, una palla di cannone rimane incastonata nel muro, chissà se riuscite a vederla! Oggi la Cattedrale è sede della diocesi luterana di Bjørgvi e risulta essere una delle numerose chiese nazionali norvegese.

  • Domkirken – Domkirkeplassen 1, 5003 Bergen

-7°- Quartiere Marken – Esattamente sul est della stazione ferroviaria, sopra il laghetto, troverete questo quartiere residenziale veramente carino. La via principale si chiama Marken, ed è un luogo imperdibile per gli appassionati dei social. Noterete un inconfondibile stile architettonico in questo variopinto quartiere. Tra le stradine lastricate, le casette in legno, i cafè a cui accedere ed i localini tipici, vi consigliamo di lasciarvi catturare dalla bellezza della città. All’interno del quartiere vi segnaliamo dei luoghi di rilievo: la Pinsekirken, chiesa pentacostale in legno bianco, e la Galleri Bokboden, spazio adibito all’esposizione di opere degli studenti dell’Accademia di Belle Arti.

 


© Diego Delso – Wikipedia

-8°- KODE Art Museums of Bergen – Il complesso museale KODE, risulta essere uno dei più grandi musei scandinavi di arte, artigianato, design e musica. Una combinazione unica di musei d’arte, di arte contemporanea ed oggetti storici. Tutto ciò li possiamo osservare in quattro edifici museali nel centro di Bergen (KODE 1, 2, 3 e 4) e nelle case dei compositori (oggi a loro volta musei) Edvard Grieg Troldhaugen, Harald Sæverud Siljustøl e l’Ole Bull Lysøen. Indubbiamente l’attrazione più importante è la vasta collezione (la più grande al mondo) di opere di Edward Munch, il tormentato ma straordinario artista norvegese, presenti al Kode.

  • Nordahl Bruns gate 9, 5014 Bergen

 


-9°- Acquario di Bergen – Attrazione che coinvolge sia gli adulti che i  piccini. All’Acquario di Bergen vengono ospitate oltre alle svariate specie ittiche, anche leoni marini e pinguini. In effetti il complesso ha nel suo interno circa 60 vasche di pesci , invertebrati marini e tre stagni all’aperto con foche, pinguini e ciprinidi. Potete trovarvi persino un ramo tropicale con rettili e scimmie, anche se non comprendiamo la giustificazione della collocazione di questi animali. Indubbiamente l’Acquario potrebbe essere una location ideale per trascorrere alcune ore di piacevole divertimento.

  • Bergen Aquarium, Nordnesbakken 4, 5005 Bergen

 


© Anna Anichkova – Wikipedia

-10°- Casa di Edvard Grieg – La musica ha un posto di rilievo nel panorama turistico di Bergen. Vi possiamo trovare svariate kermesse musicali in città durante l’anno. Il luogo d’onore spetta indubbiamente alla suggestiva casa-museo dedicata al noto compositore norvegese Edvard Grieg! Questa villa corrisponde al posto dove il musicista e la sua moglie vissero e durante la sua vita compose le sue opere. L’edificio fu progettato dal cugino di Grieg, l’architetto Schak Bull ed è immerso nel verde della splendida Troldhaugen a 10 km da Bergen. Nel 1995, oltre alla villa è stato aggiunto un edificio museale, oggi vi troviamo un’esposizione permanente della vita e della musica di Edvard Grieg, oltre a negozi e ristoranti.

  • Troldhaugen – Troldhaugvegen 65, 5232 Paradis

 


N.B. 

Le informazioni, i prezzi, gli indirizzi, gli orari e/o qualunque altra descrizione è puramente a titolo informativo. La HappyVoyage srl non si assume la responsabilità di eventuali cambiamenti avvenuti successivamente alla stesura dell’articolo.

Articolo scritto da : BEVILACQUA SAMANTHA

Preparare una valigia, imbarcarsi, visitare nuovi posti; non significa viaggiare. Per me viaggiare significa provare a vedere come vive la gente del posto, emozionarmi davanti a loro, gestire con cura ogni dettaglio anche quello economico. Con lo stesso spirito e desiderio vi farò vivere la vera esperienza del Viaggiare, contattatemi.

Post a Comment

You don't have permission to register
error: Content is protected !!