TOP
Image Alt

Happyvoyage

TROMSO

Una cittadina estesa sull’isola di Tromsøya e collegata alla norvegia da un ponte e un tunnel. Nel corso dei secoli è stata definita la Capitale della Lapponia. Se osserviamo attentamente una piantina della Norvegia, noteremo che in effetti si trova di pieno diritto all’estremo nord della Lapponia Norvegese, pensate che dista 350 km più a nord del Circolo Polare Artico!  Patria delle popolazioni antiche vichinghe come i Norreni ed i Sami, oggi Tromsø viene indicata come la porta d’accesso al Polo Nord. Basti pensare che fino a qualche decennio fà, questa città, era il campo base di quasi tutte le spedizioni artiche. Questo ha comportato che, nel corso degli anni, il suo porto abbia sempre pullulato di esploratori, gente di ogni nazione e merci. Questa variegata popolazione, man mano, ha contribuito ad amalgamare l’anima della popolazione di Tromsø, ed oggi vi troviamo una atmosfera variegata.
Cosa vedere a Tromso?
Quali sono i migliori posti della città?
Vediamo insieme le principali attrazioni di TROMSO. Per ognuno, troverai una breve descrizione e approfondimento della parola chiave. L’ordine che vi indicheremo, corrisponde al miglior percorso che abbiamo sperimentato personalmente (Alla fine della descrizione vi indicheremo la parola chiave con il corrispettivo indirizzo, li potete far leggere ad un tassista per arrivare velocemente alla destinazione scelta!). Buona lettura !! ..


AURORA BOREALE – Se desiderate provare a vedere l’aurora boreale, vi consigliamo di programmarvi di visitare Tromsø nel periodo tra settembre ed aprile. In questi mesi dell’anno avete buone possibilità che la fortuna vi assista ed avvistiate le indimenticabili luci danzanti dell’Aurora Boreale. “L’aurora boreale è un fenomeno ottico dell’atmosfera terrestre, caratterizzato principalmente da bande luminose di un’ampia gamma di forme e colori rapidamente mutevoli nel tempo e nello spazio, tipicamente di colore rosso-verde-azzurro, detti archi aurorali, causato dall’interazione di particelle cariche (protoni ed elettroni) di origine solare (vento solare) con la ionosfera terrestre (atmosfera tra i 100–500 km): tali particelle eccitano gli atomi dell’atmosfera che diseccitandosi in seguito emettono luce di varie lunghezze d’onda”. – Wikipedia.  Questo fenomeno naturale appare spesso sui cieli di Tromsø e delle zone circostanti. Come si intuisce dalla spiegazione scientifica, per osservarlo occorre la totale oscurità (di solito l’orario migliore è tra le 21 e le 2). Ricordiamo che  se andiamo a caccia dell’Aurora Boreale, abbiamo bisogno che coincidano due aspetti: buio totale e cielo limpido (senza nuvole).

 


NOTTE POLARE – Viene definita notte polare, “la notte che dura da almeno più di 24 ore a massimo 6 mesi nelle calotte polari, realizzabile esclusivamente nell’emisfero che si trova maggiormente rivolto verso l’esterno del sistema solare anziché verso il sole” – Wikipedia.  Tromsø è situata così a nord da potersi verificare il fenomeno della notte polare, anche se in maniera incompleta. Questo significa che all’apice dell’inverno artico, anche se il Sole si troverà sotto l’orizzonte, per diffusione riuscirà sufficientemente a schiarire il cielo e noi non avremo quel nero pesto della notte profonda.

 


© Jorge Andrade – Wikipedia

-1°- Fjellheisen – La Fjellheisen è una funivia che si trova nei pressi della Cattedrale dell’Artico. Il punto di partenza è una stazione situata sul livello del mare a Tromsdalen, mentre la stazione di arrivo è a Storsteinen, una sporgenza montuosa a 420 metri di altezza (la vedete in foto). Una volta arrivati sulla cima abbiamo la possibilità di osservare un belvedere indimenticabile, con una vista della città, delle isole e dei fiordi. Inoltre troveremo un ristorante e dei sentieri che molti utilizzano per le escursioni verso le varie montagne della zona. La funivia, inaugurata nel febbraio del 1961, è particolarmente utilizzata in estate per godere il panorama di Tromsø sotto la “luce” della notte polare o sole di mezzanotte. Ricordate che il viaggio in funivia dura circa 4 minuti ed il biglietto (andata e ritorno) costa 230 NOK (circa 23€).

  • Fjellheisen – Sollivegen 12, 9020 Tromsdalen

 


© Siri Uldal – Wikipedia

-2°- la Cattedrale dell’Artico. Occorre subito chiarire che è una chiesa, e non una cattedrale; nota come Ishavskatedralen è stata costruita nel 1965 (inaugurata il 19 novembre) su progetto di Jan Inge Hovigè e rappresenta uno dei luoghi più religiosi della regione. La cattedrale è in stile moderno, prevalentemente in cemento ed è situata come punto di riferimento della città. Abbiamo due ingressi e facciate, quello Ovest è stato creato con un’ampia facciata vetrata ed una vistosa croce. Mentre sul lato Est troviamo un bellissimo mosaico di vetro (creato nel 1972 dall’artista Victor Sparre) in cui viene raffigurata la mano di Dio da cui partono tre raggi di luce: il primo attraversa Gesù, il secondo una donna ed il terzo un uomo. All’interno della Cattedrale Artica, tra giugno ed agosto, possiamo assistere a concerti tenuti da musicisti professionisti in concomitanza con il sole di mezzanotte. In inverno vi troviamo altri concerti denominati: “Concerti dell’Aurora Boreale”. L’ingresso costa 50 KR (circa 5€)

  • Arctic Cathedral – Hans Nilsens vei 41, 9020 Tromsdalen

-3°- Museo Polare – Sembra incredibile ma questo museo è collocato all’interno di un magazzino di legno dell’800 che si trova vicino al porto. In questo piccolo museo polare viene ricostruito in modo dettagliato la vita nell’artico con le sue esplorazioni, la caccia alle balene ed agli animali da pelliccia come orsi, foche o trichechi. Indubbiamente se vi interessa conoscere la storia di Tromsø ed il ruolo significativo che il suo porto con le sue persone hanno avuto nell’esplorazione del Polo Nord, ebbene siete nel posto giusto. Ma se siete persone sensibili e amanti della natura, forse questo non è il posto più adatto. Noterete pelli, animali imbalsamati e video in cui vengono trasmessi rappresentazioni di caccia indubbiamente un pò cruenti che però hanno rappresentato la realtà del tempo.

  • Polarmuseet i Tromsø – Søndre Tollbodgate 11B, 9008 Tromsø

 


-4°- Centro di Tromsø – Possiamo definirlo un gioiello incastonato da casette di legno che si incastrano salendo la collinetta. La sua vita si svolge tutta intorno al porto, che ne diventa la sua anima pulsante. Osservate l’Hurtigruten (il “Postale dei Fiordi”) che si ferma in città due volte al giorno: una volta con direzione sud e l’altra con direzione nord. Se riuscite ad osservare il suo arrivo in porto, scoprirete che le navi suonano la sirena sia per salutare la città che per avvertire i viaggiatori. Un edificio che desideriamo portare alla vostra attenzione è la Biblioteca Pubblica di Tromsø, un emblema dell’architettura norvegese moderna, la sua forma ricorda le vele gonfiate dal vento e le sue pareti esterne risultano essere totalmente di vetro. In questa maniera l’edificio assume un aspetto trasparente, dando al visitatore la giusta armonia tra luce e cultura. Proseguendo lungo il corso principale (Storgata), arriviamo ad una piazza sovrastata dalla Cattedrale di Tromsø. Questa cattedrale, costruita nel 1861, risulta unica per diversi aspetti: è stata realizzata completamente in legno, è la cattedrale protestante più a nord del mondo, è un modello di architettura neogotica. Un’altra chiesa importante di Tromsø, che incontrerete al centro, è la Pro-Cattedrale di Nostra Signora, costruita in stile gotico è di rito cattolico, pensate che è stata inaugurata nello stesso anno della cattedrale.


© Bjoertvedt – Wikipedia

-5°- Polaria – Chiariamo subito un concetto, questo acquario non ha nulla a che vedere con gli acquari che oggi conosciamo. Un primo aspetto riguarda le sue dimensioni, questo è veramente un piccolo acquario. Un secondo espetto è la tematica, in effetti vi troviamo esclusivamente le specie dell’Artico, anzi per essere precisi l’ecosistema marino delle Svalbard (*). Il posto più importante dell’acquario è la grande vasca che ospita degli esemplari di foca monaca, se rimanete lì potrete assistere ai pasti e quindi scendere nel tunnel di vetro che passa dentro la vasca, avrete modo così di  poter godere un incontro ravvicinato con le foche. Avrete modo di visionare anche delle vasche tattili, ossia dei posti specifici dove poter accarezzare dei pesci o degli organismi marini con le vostre stesse mani! Infine non perdetevi alcune proiezioni dei documentari sull’Aurora Boreale e sulle Svalbard. Indubbiamente questa può essere una visita che farà felici i più piccoli e soprattutto gli appassionati di fauna marina

(*) Svalbard – Il loro territorio è costituito da un arcipelago di isole nel mare Glaciale Artico, risulta essere la parte più settentrionale della Norvegia e le terre abitate più a nord del pianeta Terra. Per raggiungere queste isole, Tromsø è di fatto il suo campo base.

  • Polaria, Hjalmar Johansens gate 12, 9296 Tromsø

 


N.B. 

Le informazioni, i prezzi, gli indirizzi, gli orari e/o qualunque altra descrizione è puramente a titolo informativo. La HappyVoyage srl non si assume la responsabilità di eventuali cambiamenti avvenuti successivamente alla stesura dell’articolo.


Articolo scritto da: INCICCO LUCA

Viaggiare è come sognare: la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato (Edgar Allan Poe). Col desiderio di rendervi il ricordo più piacevole possibile, mi sono sempre impegnato nel realizzare e creare il viaggio dei vostri sogni !! Leggete uno dei miei articoli o contattatemi qualora desiderate fare un viaggio.

Post a Comment

You don't have permission to register
error: Content is protected !!