2015 – CROCIERA NEL MEDITERRANEO

Nell’aprile 2015 abbiamo organizzato questa crociera di 6gg per visitare alcuni posti caratteristici del mediterraneo occidentale.
Salpiamo dalla città di LA SPEZIA una città portuale della Liguria. Il suo arsenale marittimo del XIX secolo e il Museo tecnico navale, con modellini navali e strumenti per la navigazione, testimoniano l’eredità marinara della città. Il Castello di San Giorgio, in collina, ospita un museo archeologico con reperti dalla preistoria al Medioevo. L’adiacente Museo civico Amedeo Li ospita dipinti, sculture di bronzo e miniature illuminate in un ex convento. Noi arriviamo in treno e percorriamo la via centrale della città a piedi, facendoci una bella passeggiata al sole ammirando il paesaggio, fino ad arrivare al porto. Lì facciamo la classica trafila del check-in e ci imbarchiamo.
La prima città che vediamo è MARSIGLIA, perla della Provenza, sempre più luogo turistico per le sue bellezze e per quello stile di vita molto più slowly rispetto al resto delle città francesi, appena scesi ci dirigiamo con dei taxi al Vieux Port. Si tratta del vecchio porto, l’antica insenatura dove sbarcarono i francesi; oggi accoglie pescherecci e yacht da tutto il mondo. È compreso fra il forte Saint-Jean sulla riva destra e il forte Saint-Nicholas sulla riva sinistra. Tutto intorno al porto si sviluppa il turismo, grazie ai numerosi bar, ristoranti, locali e terrazze che si popolano di visitatori. Imperdibile è stato il giro al mercato del pesce: tutte le mattine, dalle ore 8 fino a metà mattinata, ci siamo immersi nel frastuono di donne e uomini urlanti e banchi di pesce freschissimo. Con un trenino turistico ci siamo diretti verso la Basilica di Notre Dame de La Garde! E’ la chiesa che domina la città di Marsiglia. I marsigliesi la chiamano “Bonne Mere”. Una volta arrivati in cima, ci si offre una bella panoramica della città e delle isole vicine. Con un buon cannocchiale non possiamo far a meno di ammirare Chateau d’If. Il Castello di If si trova sull’omonima isola, nel mezzo della Baia di Marsiglia, si raggiunge attraverso una barca che potrete noleggiare dal porto. Antica prigione, oggi è dichiarato Monumento Nazionale. Bello per le sue torri,  tra le quali spicca la Torre di San Cristoforo, alta 22 metri. Il castello è famoso perché qui fu incarcerato Edmond Dantés, il Conte di Monte Cristo, personaggio inventato da Alexandre Dumas nel 1844. Finito di ammirare tale panorama ci dirigiamo verso Le Panier. Quartiere caratteristico di Marsiglia, nel cuore della città. E’ chiamato il Montmartre di Marisiglia per le sue strade in discesa, i negozietti e le botteghe di artisti.  E’ famosa per le sue stradine, le persiane colorate, le piazze sempre piene.
Il giorno successivo ci dirigiamo verso PALMA DI MAIORCA ! Quasi tutti i più importanti monumenti di Palma de Mallorca sono concentrati nel Centro storico, dominato dalla mole de La Seu, la cattedrale in stile gotico. Attaccata alla Cattedrale c’è il Palazzo dell’Almudaina, dove si ritiene che venne fondato il primo nucleo romano di Palma di Maiorca, nel 123 a.c. Il Palazzo riflette la sua immagine nel lago artificiale di Parc de la Mar, all’interno del quale c’è una grande opera in ceramica di Mirò insieme ed altre opere di artisti minori. Al piedi de la Seu s’incontrano le Voltes, un recinto con un patio centrale circondato da mura con alcune stanze dai soffitti a botte. Dal 1774, anno in cui s’inizio la costruzione, è stato destinato a diversi usi militari. Oggi è uno spazio espositivo all’aria aperta e un centro di esposizione dove c’è una mostra permanente sulla pittura di Maiorca dei secoli XIX e XX. Intorno alla Cattedrale di Palma di Maiorca dietro La Seu, in Piazza del Mirador 5, c’è il Palazzo Episcopale, costruito subito dopo la creazione della prima diocesi Maiorchina nel 1238. Di origine gotica ha subito nei secoli diverse modifiche. L’edificio ha pianta rettangolare con un patio con una statua del Cuore di Gesù. Nella stessa piazza all’angolo del Palazzo Episcopale, c’è l’Oratorio de Sant Pau. In via de Sant Bernat s’incontra l’Hospital de Sant Pere y Sant Bernat la cui facciata ha tre grandi portali barocchi. Nella Calle Almudaina, c’è l’omonima porta, corrispondente ad una delle porte delle antiche mura romane. In epoca musulmana dava accesso alla zona residenziale della al-Mudayna, da cui prende il nome. Ai piedi del Palazzo de la Almudaina, c’è Hort del Rei, l’Orto del Re. Oggi è uno spazio aperto con un magnifico giardino dove si possono ammirare varie sculture di autori locali, tra cui alcune di Miró. Nello stesso spazio c’è l’Arc de la Drassana, un porticciolo largo circa 18 metri a forma semicircolare. Da qui entravano le navi della Flotta reale degli emiri, che avevano voluto il porto ai piedi della residenza reale. A metà mattinata ci facciamo un giro per il centro di Palma di Maiorca. Il Passeig del Born è uno degli spazi più importanti di Palma de Maiorca. Presenta caratteristiche dell’urbanesimo tradizionale con elementi classici e romantici. Qui emerge soprattutto il palazzo barocco di Can Solleric, convertito attualmente in sala di esposizione. Il terreno che occupa il Born, fino al 1613 era coperto da un torrente che dopo i 5.000 morti dell’inondazione di quell’anno fu deviato in Passeig Mallorca. Nel 1833 furono portate nel Born le Sfingi, che il popolo maiorchino chiama Leoni. In uno dei due estremi del Passeig in Piazza Joan Carles I c’è la Fuente de Las Tortugas, la Fontana delle Tartarughe, costruita per commemorare il giuramento come principessa della futura Regina Isabella II. Oggi qui si riuniscono il tifosi locali per festeggiare le vittorie del Maiorca Calcio. L’Avenida di Jaume III unisce il centro storico con la parte più nuova della città. Ha un tracciato rettilineo e uniforme, con archi e porticati. È la via commerciale più attiva ed esclusiva di Palma de Mallorca. In piazza Weyler c’è il GranHOTEL, una struttura di lusso che è stata la prima a ricevere i turisti di Maiorca. Oggi è un centro culturale, sede della Fundación la Caixa en Mallorca. Ospita un’esposizione pittorica permanente, dedicata a Anglada Camarassa. Questo edificio rappresenta una delle opere più importanti del Modernismo di Maiorca.
Dopo un paio di giorni di navigazione arriviamo in Corsica, terra selvaggia e incontaminata. Non poteva mancare un piccolo tour in bus in questa isola e mezza giornata di relax ad AJACCIO. Anche se abbiamo poche ore, facciamo in tempo di vedere la Cattedrale di Ajaccio. Il principale luogo di culto della città. Edificio in stile manierista, è caratteristico per la colorazione ocra della sua facciata. La sua pianta è a croce latina, con un piccolo transetto. Appena entrati, sulla destra, c’è il fonte battesimale in marmo dove fu battezzato Napoleone Bonaparte. La Casa di Napoleone, che sorge nel borgo antico di Ajaccio, forse la parte più bella della città, vicino alla cattedrale. Qui Napoleone nacque e visse la prima giovinezza. Nella casa, oggi adibita a museo, è possibile vedere ritratti di famiglia, mobili d’epoca, raffinati arazzi, e gli oggetti che venivano utilizzati dalla famiglia Napoleone nella vita di tutti i giorni. La Cappella imperiale di Ajaccio, si trova all’interno di palazzo Fesch (dove sorge anche l’omonimo museo, che può vantare una ricchissima collezione di dipinti e opere d’arte). Era il mausoleo della famiglia Bonaparte, anche se la tomba di Napoleone si trova a Parigi. Dalla cappella imperiale, camminando lungo il lungomare, arriviamo al cosiddetto molo della Cittadella, dal quale si può ammirare il mare in lontananza, e il golfo con le barche in secca oppure ormeggiate poco al largo. La Cittadella è costituita da un dongione (la torre più alta del castello) e da una cinta muraria, ben conservati, che rappresentano i resti del sistema di fortificazioni di Ajaccio.
Ormai la crociera volge al termine e anche se breve conserveremo un dolce ricordo dei nostri compagni di viaggio !!! Ci svegliamo e siamo già arrivati di nuovo a LA SPEZIA qui ci salutiamo con il gruppo e ciascuno di noi, torna a casa.

About the Author

By happyvoyage / Shop_manager, administrator, bbp_keymaster, bbp_participant

Follow happyvoyage
on Nov 25, 2018

Il Tour Operator HappyVoyage opera da anni nel mondo del turismo offrendo un ampio ventaglio di proposte nazionali e internazionali. L'ufficio centrale, situato a Grottammare, e’ diventato simbolo di competenza, serietà ed affidabilità per tutti. Con gli anni la società ha sviluppato sul territorio nazionale una rete di travel agent, per offrire un servizio capillare alla propria clientela.

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami